Banner contenente il logo di Showdown Italia, l'immagine della bandiera italiana e il logo del CSI.


Pasqua 2021

Quest'anno, vista la situazione Covid, abbiamo deciso di non fare gli auguri di Pasqua a nessuno e conseguentemente non scrivere Post in merito, così da non essere indelicati nei confronti di coloro che non hanno nulla da festeggiare, consapevoli che voi che non avete ricevuto gli auguri capirete e condividerete gli intenti.
Mentre la sera si avvicina, nel pieno della digestione dei lauti pranzi, desideriamo nonostante tutto, per non dimenticare, condividere il Post scritto da Showdown Italia in occasione delle festività Pasquali dell'anno 2020, augurandovi che il buon senso e l'attenzione in materia di sicurezza anti Covid vi accompagnino.

AUGURI DI BUONA PASQUA 2020:
parole ed emozioni affollano i nostri pensieri, potremmo soltanto augurare una serena Pasqua a tutti abbracciandovi virtualmente, sarebbe molto più semplice, ma non è possibile, non è il momento.
È invece il momento di esternare la nostra vicinanza al popolo italiano, per le drammatiche perdite umane che la pandemia ha causato nella nostra nazione e per tutti i disagi connessi.
Il pensiero vola, inevitabilmente, alla generazione di anziani che stiamo perdendo, i quali, con grande saggezza e sacrificio ci hanno spianato la strada del passato, del presente e del futuro, regalandoci insegnamenti, esperienze, competenze, passione e dedizione.
Vogliamo ringraziare con forza tutti i medici, gli infermieri, i volontari, le forze dell'ordine, la protezione civile e tutti coloro che stanno dedicando il loro tempo rischiando la propria vita, per gestire questa difficile situazione e accudire gli ammalati di questo nemico dannatamente invisibile.
Sarà una Pasqua insolita e diversa per tanti, probabilmente per tutti.
Molte famiglie non potranno riunirsi a festeggiare, i credenti non parteciperanno ai tradizionali riti, noi sportivi non riusciremo a incontrarci per dare vita al solito sano agonismo che tanto ci piace.
Vogliamo pensare, immaginare, sognare che presto sconfiggeremo questo subdolo nemico a forma di corona visibile soltanto a microscopio, e che il mondo si trasformerà come cantava il grande Lucio Dalla:
"sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno, ogni Cristo scenderà dalla croce, anche gli uccelli faranno ritorno, ci sarà da mangiare e luce tutto l'anno, anche i muti potranno parlare mentre i sordi già lo fanno, e si farà l'amore ognuno come gli và".
Serena Pasqua a tutti: amici, giocatori, tecnici, arbitri, collaboratori, sostenitori, tifosi, sponsor.


Torna alla pagina precedente